Indizione Visita pastorale

Essendo trascorsi sette anni dall’inizio del mio ministero pastorale nell’amata Chiesa di Trieste, concluso solennemente il V Sinodo Diocesano della Fede e consegnati alla Diocesi i suoi frutti, ritengo sia giunto il tempo di iniziare la mia prima Visita Pastorale alla Diocesi.

La Visita pastorale sarà un’ulteriore grazia che il Padre celeste concede alla nostra Chiesa, per incrementare la sua testimonianza di fede e di amore nel Figlio suo Gesù Cristo, nostro Salvatore e Redentore, e per renderla pronta ad accogliere il dono dello Spirito Santo e obbediente alla sua azione di santificazione delle nostre anime.

Considerata come una grazia divina e soprannaturale, la Visita pastorale si configura anche come una preziosa opportunità di crescita nella comunione ecclesiale, intesa come generosa disposizione interiore alla valorizzazione dei tanti carismi e ministeri presenti nella nostra Chiesa, ad una rinnovata capacità di collaborazione pastorale tra il Vescovo, i presbiteri, i religiosi e le religiose e tutti i fedeli laici; a promuovere uno slancio missionario proteso a far giungere a tutti l’Evangelii gaudium – la gioia del Vangelo – come indicatoci dal Santo Padre Francesco; a coltivare senza ritardi e pigrizia quelle attività caritative che sono espressione genuina dell’alta considerazione che noi cristiano riserviamo ai poveri e agli emarginati, visti come i primi e trattati da privilegiati.
Con questi intendimenti, in ossequio all’insegnamento del Concilio Ecumenico Vaticano II e a norma dei can. 396, 397, 398 del Codice di Diritto Canonico

INDICO
LA PRIMA VISITA PASTORALE DEL MIO SERVIZIO EPISCOPALE
che, con la grazie di Dio, svolgerò a partire dal 1 Marzo 2017, Mercoledì delle Ceneri.

Sarà mia cura inviare per l’Avvento una Nota Pastorale alla Diocesi, nella quale saranno delineati il carattere e la finalità della Visita ed indicate le modalità di svolgimento e di attuazione della stessa.

Fin d’ora chiedo a tutta la comunità diocesana di voler accompagnare con la preghiera la Visita Pastorale ed affido ogni suo frutto all’intercessione della Beata Vergine Maria Madre e Regina, di S- Giusto martire, nostro Patrono e del B. Francesco Bonifacio.
Il Signore benedica la nostra Chiesa e ci conceda con abbondanza il dono del Suo Spirito, perchè possiamo sperimentare la Sua presenza e la gioia di essere testimoni credibili del Vangelo.

 

DALLA CURIA VESCOVILE
Trieste, 21 novembre 2016
Presentazione della beata Vergine Maria

 

 

Giampaolo Crepaldi, Arcivescovo
Vescovo di Trieste

Inserito in: Home | 2 febbraio 2017

via Cavana, 16 - 34124 Trieste - tel. 040 318 5411 - e-mail diocesi@diocesi.trieste.it - c.f./p.iva 90034770322 - Cookie policy